D1 Tariffa elettrica PDC

 

 

 

D1 tariffa Elettrica PDC:

Dal 1° Luglio 2014 è diventata operativa la nuova tariffa di rete per i consumi ad alta efficienza approvata dall'Autorità per l'energia. Dal mese di luglio, infatti, i clienti domestici che riscaldano la propria abitazione utilizzando esclusivamente pompe di calore elettriche possono chiedere di partecipare alla sperimentazione della nuova tariffa D1,  basata su un prezzo del kilowattora costante rispetto ai consumi di energia elettrica. La nuova tariffa consente di pagare un costo agevolato rispetto a quello effettivo per i servizi di rete (trasporto, misura e gestione del contatore).


Oggi la spesa per questi servizi è circa il 35% della bolletta di un cliente domestico "tipo", con 2700 kWh/anno di consumi e 3 kW di potenza impegnata, ma per chi consuma di più,  può arrivare a pesare fino a circa metà della bolletta.


La sperimentazione della nuova tariffa "D1" è un primo passo della riforma avviata dall'Autorità per allineare le tariffe di rete ai costi,  eliminando sussidi e distorsioni anche in attuazione delle normative europee  e nazionali sul raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica e l'utilizzo di fonti rinnovabili. L'eliminazione della progressività della tariffa rispetto ai consumi può infatti ridurre significativamente i costi di esercizio di tecnologie efficienti e innovative come  pompe di calore, piastre di cottura a induzione e veicoli elettrici.

Per conoscere la convenienza della Tariffa D1 clicca qui Ulteriori informazioni inerenti i requisiti e le modalità di adesione, la possibile convenienza economica in diverse situazioni e le imprese di vendita di energia elettrica che offrono questa opportunità sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it/it/pompedicalore.htm

La modulistica:

  Clicca qui per scaricare il modulo per la richiesta di adesione alla sperimentazione tariffaria (articolo 3, comma 2,della deliberazione 205/2014/R/eel) ed il relativo allegato per l’asseverazione. L'asseverazione  dovrà essere sottoscritta da un tecnico abilitato qualora presso l’abitazione di residenza anagrafica del cliente sia presente, oltre alla pompa di calore elettrica, anche un generatore di calore alternativo.

TESTO Delibera 19 dicembre 2013 “607/2013/R/eel”

Articolo 8

Sperimentazione tariffaria per i clienti domestici utilizzatori di pompe di calore

8.1 A partire dal terzo trimestre 2014, nell'ambito del procedimento di cui alla deliberazione 204/2013/R/EEL, è avviata una sperimentazione tariffaria su scala nazionale rivolta ai clienti domestici che utilizzano, nell’abitazione di residenza, pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento delle proprie abitazioni.

8.2 Ai clienti interessati dalla sperimentazione tariffaria di cui al comma 8.1 è consentito optare per l’applicazione della tariffa D1 di cui all’Articolo 30 del TIT, senza l’obbligo di installare un nuovo punto di prelievo dedicato alla pompa di calore.

8.3 Con successivo provvedimento, da emanarsi entro il 30 aprile 2014 a seguito di consultazione pubblica, saranno definite le modalità di individuazione dei clienti domestici che possono accedere alla sperimentazione tariffaria, i criteri di calcolo delle aliquote delle componenti A e UC applicabili alla sperimentazione, nonché le modalità di monitoraggio da parte delle imprese distributrici interessate dei comportamenti di consumo dei clienti ammessi alla sperimentazione.

Pdf D1

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

Allegato 4

Decreto

Delibera